Omicidio Yara Gambirasio, la difesa di Bossetti annuncia battaglia per il Dna

L'avvocato di Massimo Bossetti, condannato per l'omicidio di Yara Gambirasio, ha annunciato una denuncia per frode processuale.

Omicidio Yara Gambirasio, la difesa di Massimo Bossetti
Omicidio Yara Gambirasio, la difesa di Massimo Bossetti (foto Youtube)

La difesa di Massimo Bosetti, condannato all’ergastolo per aver commesso l’omicidio di Yara Gambirasio, ha annunciato di dare il via a una denuncia. L’accusa di frode processuale è giunta in seguito a un’intervista rilasciata da un vecchio consulente al settimanale “Oggi”. Secondo quanto sostenuto dall’uomo il Dna di “Ignoto 1” sarebbe stato sempre conservato all’ospedale “San Raffaele”.

Omicidio Yara Gambirasio, le parole del legale di Bossetti

Scende nel dettaglio l’avvocato Claudio Salvagni. Ecco le dichiarazioni diffuse sull’Ansa. «Il Dna di Ignoto 1 è sempre stato al “San Raffaele”. L’abbiamo conservato. Grazie al settimanale scopriamo che non è vero. Il materiale genetico c’è sempre stato e c’è ancora. La superperizia si può e si deve fare».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.