Migranti chiusi dentro un furgone: cercavano di varcare il confine

Trentasei migranti sono stati scoperti dentro un furgone sulla tangeziale nord di Torino. Erano partiti da Milano ed erano diretti in Spagna e Francia

granti chiusi dentro un furgone
Migranti chiusi dentro un furgone

La polizia ha scoperto 36 migranti chiusti dentro un furgone, sulla Tangenziale Nord di Torino, al casello di Bruere. Tra le 36 persone c’erano anche 2 minori, e tutti erano di nazionalità pakistana o indiana. Pakistani anche i due passeur, di 20 e 21 anni, che sono stati arrestati con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I migranti chiusi dentro un furgone

Il dirigente della Squadra Mobile di Torino, Marco Martino, ha raccontato che i migranti erano stipati nel furgone, in condizioni disumane. Provenivano da Milano, ed erano diretti in Spagna e Francia. Il viaggio era iniziato due ore prima, e sarebbe terminato solo due ore dopo. Ma è stato interrotto dal controllo della polizia, che poi ha creato un cordone intorno al furgone, per evitare che qualcuno si mettesse a correre in autostrada, mettendo a repentaglio la sicurezza.

Tutti i migranti credevano che avrebbero raggiunto la propria destinazione in auto, e avevano pagato fino a 5000 euro per quel viaggio. Invece, sono stati stipati su un Ducato, noleggiato per l’occasione ad una ditta di Milano. Ora, tutti i migranti sono stati accompagnati in Questura a Torino.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.