Altro caso di razzismo: giovane insultata sui social per il colore della pelle

Un altro caso di razzismo. Una 24enne di Cremona è stata bersagliata di insulti solo per il colore della pelle. La madre della giovane: "è cittadina italiana e cremonese per nascita".

Un altro caso di razzismo, insulti su Telegram
Un altro caso di razzismo, insulti su Telegram

Un altro caso di razzismo in Italia, ancora una volta tramite social network. Questa volta, la vittima è una ragazza di Cremona. Attraverso Telegram, un utente avrebbe mandato messaggi di odio razziale diretti alla ragazza solo per il colore della pelle. La madre della 24enne vittima degli insulti ha reso nota la vicenda postando sui social gli screenshot dei messaggi di odio ricevuti dalla figlia. Ora, la Polizia Postale sta indagando sulla vicenda. Tanti sono stati i messaggi di solidarietà

24enne vittima di insulti online, un altro caso di razzismo

Il tema dell’odio online era finito al centro del dibattito politico dopo gli insulti ricevuti dalla senatrice a vita Liliana Segre, con la creazione della Commissione contro l’odio online. È un tema delicato quello degli insulti di odio e razzismo sul web, ma i casi non mancano. L’ultimo è quello di una 24enne di Cremona, bersagliata da un utente solo per il colore della pelle con insulti di carettere discriminatorio inviati al suo numero di telefono attraverso Telegram.

La madre della vittima ha lanciato un appello su Facebook, ricordando che la giovane “è cittadina italiana e cremonese per nascita”. La donna ha poi aggiunto “qui la persona più scura e schiava tra le due sei tu”, rivolgendosi direttamente all’hater. Tanti i messaggi di supporto e solidarietà rivolti alla ragazza e alla sua famiglia. Il passo successivo della famiglia, che preferisce non rilasciare dichiarazioni alla stampa, è stato quello della denuncia alla Polizia Postale che sta indagando per risalire al responsabile.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.