Open Arms, Matteo Salvini indagato: “Rifarei e rifarò tutto”

Matteo Salvini è nuovamente iscritto al registro degli indagati dalla procura di Agrigento, per iul caso della Ong Open Arms

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini nuovamente indagato per il caso della Open Arms dalla Procura di Agrigento, che ha iscritto l’ex Ministro dell’Interno nel registro degli indagati con le ipotesi di reati di sequestro di persona e omissione d’atti d’ufficio. Ora spetterà al Procuratore capo Franco Lo Voi decidere entro 10 giorni se confermare le ipotesi di reato o chiedere l’archiviazio del fascicolo su Matteo Salvini.

Il caso della Open Arms

Sembra dunque ripetersi il caso Diciotti, visto che è sempre Luigi Patronaggio a cercare di trascinare davanti al tribunale dei Ministro Salvini. E fu sempre Patronaggio a dare l’autorizzazione a far scendere a terra i migranti della Open Arms, dopo un’ispezione sulla nave. Questa volta però, a complicare la situazione, c’è anche quel decreto del Tar del Lazio, che annullava il divieto d’ingresso in acque territoriali firmato da Salvini, Toninelli e Trenta.

Non solo. Come spiega Repubblica, inoltre, la Guardia Costiera aveva mandato una mail dando il “nullaosta”allo sbarco. Per la prima volta, dunque, la stessa Guardia Costiera prendeva le distanze dalla linea del Viminale. E ora la palla passa alla Procura di Palermo, che dovrà valutare gli atti.

Il commento di Matteo Salvini

“Altra indagine, altro processo per aver difeso i confini, la sicurezza, l’onore dell’Italia? Per me è una medaglia! Rifarei e rifarò tutto, ha dichiarato Matteo Salvini, in merito alla nuova indagine a suo carico sulla Open Arms.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.