Caso Cucchi: la sorella valuta una querela a Salvini

Dopo il commento di Matteo Salvini alla sentenza del caso Cucchi, la sorella Ilaria, ai microfoni di Radio Capital, dice la sua

Caso Cucchi
Caso Cucchi

La sentenza del caso Cucchi ha visto la condanna dei due carabineri ritenuti responsabili della morte del giovane geometra, e il leader della Lega non si è trattenuto dal commentare. Rispetto per la famiglia, dice il leader della Lega, ma tutto questo “dimostra che la droga fa male”. E così, la sorella di Stefano Cucchi, Ilaria, parte all’attacco e annuncia che il prossimo a rispondere in un’aula di Tribunale potrebbe essere proprio Salvini.

Le parole di Ilaria sul caso Cucchi

Stefano non è morto di droga, cosa c’entra la droga?“, chiede Ilaria Cucchi. “Salvini perde sempre l’occasione per stare zitto”, ribatte poi ai microfoni di Circo Massimo, su Radio Capital. “Anch’io da madre sono contro la droga, ma Stefano non è morto di droga. Contro questo pregiudizio e contro questi personaggi ci siamo dovuti battere per anni. Tanti di questi personaggi sono stati chiamati a rispondere in un’aula di giustizia, e non escludo che il prossimo possa essere proprio Salvini”, sostiene.

La sentenza

La sentenza emessa ieri vede i due carabinieri Alessio Di bernardo e Raffaele D’Alessandro condannati per omicidio preterintenzionale, dopo una processo durato dieci anni. Per loro la condanna è a 12 anni di carcere. Due anni e sei mesi invece per Fracesco Tedesco, assolto per l’accusa di omicidio ma condannato per falso. Stesso reato per cui è stato condannato anche il Maresciallo Mandolini, a tre anni e otto mesi.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.