Recita di Natale vietata all’asilo: “Offende bimbi non cattolici”

Recita di Natale vietata all'asilo
Recita di Natale vietata all'asilo

Nella scuola dell’infanzia Gianni Rodari di via Torino a Moie, in provincia di Ancona, molto probabilmente non si farà nessuna festa di Natale. Questo perché alcuni bambini non cattolici, e le loro famiglie, si potrebbero offendere. La storia è stata riportata da Il Messaggero, che spiega che nell’istituto i bambini di origine straniera sarebbero circa il 10%.

Ad alcuni genitori, però, la decisione non è andata giù: “I nostri bambini non potranno fare la recita di Natale perché discriminatorio nei confronti dei bimbi non cattolici, ma vi sembra normale?”

E anche il Sindaco del Comune non si è dimostrato particolarmente felice della scelta dell’asilo: “È una presa di posizione decisamente troppo forte ed estrema quella degli insegnanti del Rodari in un sistema pluralistico come il nostro, togliere la recita di Natale per tutelare alcune persone rischia di scontentarne altre. Per i bambini di quell’età è più un gioco, un momento per stare insieme e divertirsi. Ma annullarlo significa ampliare il divario religioso, culturale e dei costumi di ciascun alunno, anziché favorire l’integrazione”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.