Spacciavano droga, ma avevano il reddito di cittadinanza: 20 persone arrestate

Sono stati arrestati 19 rom perché spacciavano droga, e 8 di loro avevano il reddito di cittadinanza. Vicenda simile per un italiano

La Guardia di Finanza ha arrestato 19 persone che spacciavano droga, ma 8 di loro avevano al contempo il reddito di cittadinanza. Tre delle persone arrestate sono ancora minorenni. Tutti gli arrestati sono di etnia rom, e operavano nel quartiere “Ciampa di cavallo” di Lamezia Terme.

L’arresti di Mistretta

Ma i 19 arrestati nell’operazione tra Lamezia Terme e Catanzaro non sono gli unici legati al traffico di droga, che però percepivano il sussidio. Infatti, anche Nicolò Mistretta, uno dei tre indagati finiti in carcere per traffico di droga legato a Matteo Messina Denaro riceveva mensilmente il sussidio.

L’uomo, 64 anni, riceveva dallo Stato un assegno di 500 euro al mese, poiché non aveva un’occupazione ufficiale. Mistretta era stato condannato due volte, nel 1998 e nel 2001. Ma poiché le condanne risalgono a più di 10 anni prima della richiesta, non hanno inciso sulla sua possibilità di ottenere il Reddito di Cittadinanza. Ora le indagini della Guardia di Finanza si concentreranno anche su questo aspetto della sua vita.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.