Scontri Coppa Italia Lazio-Atalanta: 13 arresti

Il gip di Roma ha firmato un'ordinanza di custodia cautelare per 13 ultras laziali per gli scontri avvenuti alla finale di Coppa Italia Lazio-Atalanta

Scontri Coppa Italia Lazio-Atalanta
Scontri Coppa Italia Lazio-Atalanta

La polizia ha arrestato 13 persone per gli scontri durante la finale di Coppa Italia Lazio-Atalanta, avvenuti lo scorso 15 maggio. In quell’occasione venne data alle fiamme anche un’auto della polizia di Roma Capitale. Per questo il Gip di Roma ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare per 13 ultras della Lazio, del gruppo degli irriducibili.

Due di loro, Ettore Abramo e Aniello Marotta, sono finiti ai domiciliari. Entrambi hanno precedenti, a vario titolo per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale, radunata sediziosa, porto di armi ed oggetti atti ad offendere, traffico internazionale di stupefacenti, lesioni personali, rapina aggravata ricettazione, associazione per delinquere e rissa.

Gli scontri alla finale di Coppa Italia Lazio-Atalanta

Il gip, nell’ordinanza emessa ha sottolineato “la particolare gravità dei fatti posti in essere. Infatti, il gruppo avrebbe agito “con evidente preordinazione attraverso una precisa strategia compattandosi nei luoghi presidiati dalle forze dell’ordine”.

Erano “muniti di indumenti per travisarsi, nonché di diversi oggetti contundenti, fumogeni e bombe carta”, con cui si sono scagliati violentemente “contro le forze dell’ordine che stavano presidiando la zona per motivi di sicurezza, incendiando autovetture, dando luogo a una vera e propria guerriglia urbana mettendo così in pericolo non solo l’incolumità degli appartenenti alle forze dell’ordine ma anche di centinaia di persone e famiglie con bambini che pacificamente si stavano recando allo stadio”. Tutto questo ha portato il gip a ritenere “attuale, elevato e concreto il pericolo di reiterazione di reati della medesima specie“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.