Neofascisti progettavano di far saltare una moschea in Italia

Neofascisti volevano fare saltare una moschea
Neofascisti volevano fare saltare una moschea

Un gruppo di neofascisti aveva in progetto di fare saltare la moschea di Colle Val d’Elsa. Il progetto è stato poi fortunatamente abbandonato perché i responsabili avrebbero avuto paura di essere scoperti. Nella banda c’erano anche tre dipendenti della Banca Monte dei Paschi di Siena. Sono però in tutto 12 le persone ora indagate dagli inquirenti. Il loro piano era fare saltare la condotta del gas.

Neofascisti progettavano di far saltare una moschea in Italia

In una intercettazione si sente: “Fermi ragazzi fermi, fermi tutti, come ci si muove siamo guardati a vista”. E, come già accennato, sarebbe stata proprio la paura di essere fermati a fare desistere all’ultimo momento gli estremisti.

Gli indagati sarebbero tutti incensurati. Tra loro ci sarebbe anche un uomo di 60 anni, considerato tra i più attivi della combriccola. Ora i 12 estremisti dovranno rispondere dell’accusa di detenzione abusiva di armi o esplosivi aggravata dalla finalità del terrorismo. Il groppo aveva complottato e costruito il suo piano sia tramite incontri diretti sia con messaggi sui social.

A seguito delle perquisizioni nelle abitazioni degli appartamenti al gruppo sono stati trovati ordigni bellici della Seconda Guerra Mondiale. Sarebbe però stata rinvenuta anche della polvere da sparo, del tritolo e vari silenziatori per armi costruiti artigianalmente.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.