Documento per social network: Casaleggio e i 5 Stelle dicono “NO”

La richiesta di Mariottin di Italia Viva, in riferimento al documento per accedere sui social network, ha visto l'opposizione di Casaleggio.

Documenti per social network, Casaleggio dice no
Documenti per social network, Casaleggio dice no (foto Flickr)

Davide Casaleggio ha espresso la propria opinione opponendosi al documento per accedere sui social network. Sulla stessa lunghezza d’onda si era espressa anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. La proposta era giunta da Luigi Marattin di Italia Viva.

Documento per accedere sui social network

«Chi propone l’identificazione obbligatoria per poter esprimersi in Rete, con tanto di documento di identità, lede il diritto di parola. Si tratta – dichiara Casaleggio – di un’assurdità tecnica». Il responsabile dell’associazione “Rousseau” si è dichiarato contrario alla procedura. «Il clandestino, il fuggiasco, il perseguitato, il dissidente politico, il rinnegato e il pentito di mafia sarebbero tutti esclusi dal potersi esprimere sulla Rete».

Casaleggio, in un post sul blog delle Stelle, ha citato esempi di opere, prodotte in anonimato, come quelle di Banksy e Italo Svevo, Alice nel Paese delle Meraviglie e Wikileaks. «Vogliamo veramente sottrarre alle persone emarginate dalla società la possibilità di partecipare al dibattito online?».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.