Rissa sfiorata tra Vauro e “Brasile”, l’appello di Zingaretti: «Disertare trasmissioni che incitano alla violenza»

Nicola Zingaretti ha sposato in pieno la proposta della Serracchiani. Gli esponenti del Pd non dovranno partecipare a programmi che incitano alla violenza.

Vauro contro Er Brasile, la posizione di Zingaretti
Vauro contro Er Brasile, la posizione di Zingaretti

Nicola Zingaretti, in qualità di segretario del Partito Democratico, ha parlato della rissa sfiorata durante “Dritto e Rovescio” in onda su Rete 4. La trasmissione televisiva ha messo in mostra i toni accesi tra il vignettista Vauro Senesi e Massimiliano Minocci, chiamato “Er Brasiliano” o “Er Brasile”, intervenuto durante il talk condotto da Paolo Del Debbio. Zingaretti ha accolto la proposta di Debora Serracchiani nel disertare «trasmissioni che incitano all’odio e alla violenza».

Quasi rissa tra Vauro ed “Er Brasile”, Serracchiani e Zingaretti sulla stessa lunghezza d’onda

Debora Serracchiani ha scritto un post su Twitter. «Noi non accettiamo questi toni e queste minacce nei confronti degli ospiti. Per questo ho proposto, assieme alle colleghe del Pd di disertare queste trasmissioni televisive che incitano all’odio e alla violenza. È ora di finirla». La puntata di Del Debbio era incentrata sui “Riflussi di fascismo“.

Sulla stessa linea anche le deputate del Pd che hanno diffuso un comunicato a tal proposito. «Quello che è accaduto nel corso della trasmissione Dritto e Rovescio su Rete4 – si legge in una nota – dove un personaggio inquietante di estrema destra si è permesso di lanciare gravi minacce agli altri ospiti. In particolare in questo caso contro una donna coraggiosa e contro i carabinieri. Ha usufruito di una vetrina nazionale e questo è incredibile e inaccettabile. In trasmissioni come queste, dove invitano personaggi del genere. Il Pd non deve mandare più nessuno dei suoi rappresentanti».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.