Brindisi, accoltellamento in un centro d’accoglienza: arrestato un nigeriano

sfiorata la tragedia per futili motivi

Bimba morta in un incendio, è stata la madre
Bimba morta in un incendio, è stata la madre

Una lite per futili motivi in un centro di accoglienza a Carovigo, nel brindisino, è sfociata in un accoltellamento tra due nigeriani: uno dei due è in ospedale, fuori pericolo di vita, mentre l’altro è in stato di arresto.

Il 26enne, Samson Asekhamhe, è stato arrestato dai carabinieri accusato di tentato omicidio – inoltre i militari hanno sequestrato al giovani 5 coltelli a serramanico, una tazza rotta e i suoi vestiti sporchi sangue.

La vittima è invece ricoverata all’ospedale Perrino di Brindisi con una prognosi di 15 giorni.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.