Scuola inserisce bimba disabile in classe: i genitori tolgono i figli

Una scuola di Cornegliano Laudense (Lodi) ha deciso di inserire in una classe una bimba disabile. Per protesta i genitori di alcuni altri bambini hanno tenuto i figlia a casa per un giorno. I papà e le mamme degli altri scolari, infatti, hanno voluto protestare in questo modo, ritenendo che ora, con l’inserimento della nuova compagna, ci saranno delle difficoltà per i loro figli.

L’episodio risale in realtà allo scorso 11 ottobre. Solo in questi giorni, tuttavia, è venuto alla luce. Oggi, giovedì 31 ottobre, infatti, è stata mandata una comunicazione ufficiale dalla scuola in cui si richiama ai valori dell’inclusione e al principio costituzionale dell’universalità della scuola pubblica. Nella giornata di martedì, inoltre, gli insegnati dell’istituto hanno organizzato una manifestazione con striscioni in occasione di una riunione dei genitori convocata dalla dirigente Stefania Menin per affrontare la situazione.

Sulla questione, però, si è fatto sentire anche uno dei padri che aveva aderito alla protesta. L’uomo ha quindi raccontato la sua versione su quanto accaduto. Il suo gesto e quello degli altri genitori, dice, non sarebbe stato contro l’inserimento della bimba disabile, ma per risposte giudicate inadeguate o mancanti, da parte della scuola, a fronte di difficoltà lamentate per problemi di comportamento dell’alunna in classe. La notizia è stata riportata da Il Messaggero.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.