Omicidio Luca Sacchi, l’autopsia: “Due testimoni stanno mentendo”

Funerali Luca Sacchi
Funerali Luca Sacchi

Altri dubbi sulla dinamica dell’omicidio di Luca Sacchi, l’autopsia fatta sul corpo del giovane infatti svela che almeno due testimoni starebbero mentendo sulla dinamica. Anche l’avvocata della famiglia distrutta conferma che ci sarebbero delle lacune e delle incongruenze nei vari racconti: “Un testimone oculare conferma la versione di Anastasiya -dice Paolo Salice -. Ossia che è stata colpita con la mazza da baseball in metallo nera da uno dei due rapinatori e per questo difesa da Luca. Contro il quale ha poi fatto fuoco l’altro ragazzo”.

Omicidio Luca Sacchi, l’autopsia: “Due testimoni stanno mentendo”

“Gli dicevo sempre di non fidarsi…” ha detto invece Alfonso Sacchi, il padre di Luca, sceso in campo per difendere il figlio sul quale iniziano a girare molte notizie non confermate. Il suo intervento, come riporta il Corriere della Sera, ha preceduto di poche ore i risultati dell’autopsia. Da questi si deduce che nella colluttazione che ha preceduto lo sparo alla testa, Luca Sacchi tentò effettivamente di difendersi da una mazza da baseball. Sul suo corpo sono stati infatti individuati alcuni lividi che sono compatibili con questa dinamica.

Tante dunque le incongruenze ancora da chiarire. L’avvocato Salice ha risposto a una domanda sull’attendibilità o meno della fidanzata 25enne della vittima: “Qualche ombra c’è ma è sbagliato crocifiggerla. Contraddizioni sono emerse dalle dichiarazioni di altri ragazzi, Piromalli e Rispoli. Qualcuno sta mentendo, ma quando uno è garantista non può esserlo solo quando è imputato”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.