Passo carraio a Parma, per averlo serve il “certificato antifascista”

Passo carraio Parma
Passo carraio Parma

Polemiche per la decisione del Comune di Parma in merito al nuovo modo per ottenere un passo carraio davanti a casa. Bisognerà, infatti, dimostrare di essere antifascisti e ottenere un attestato ai valori della Resistenza con una dichiarazione firmata al Comune. Non basta dunque più produrre scartoffie burocratiche e pagare marche da bollo. Bisogna dichiarare anche di essere dei convinti antifascisti.

Come ottenere un passo carraio a Parma

In caso di mancata certificazione, anche se si è proprietari di un box su una strada, non si potrà ottenere il passo carraio. D’altra parte il modulo per la “Richiesta di occupazione” parla chiaro. Chi vuole il cartello deve attestare “di riconoscersi nei principi costituzionali democratici e di ripudiare il fascismo ed il nazismo. Di non professare e non fare propaganda di ideologie nazifasciste, xenofobe, razziste, sessiste o in contrasto con la Costituzione e la normativa nazionale di attuazione della stessa; di non perseguire finalità antidemocratiche, esaltando, minacciando od usando la violenza quale metodo di lotta politica o propagandando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni ed i valori della Resistenza“.

Ma c’è di più. Per ottenere il passo carraio non bisogna nemmeno “compiere manifestazioni esteriori di carattere fascista e/o nazista. Anche attraverso l’uso di simbologie o gestualità ad essi chiaramente riferiti“.


Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.