Ocean Viking attracca a Pozzallo, Salvini: “Ricomincia la pacchia per le Ong”

La nave Ocean Viking è attesa al porto di Pozzallo, dove sbarcheranno i 104 migranti che ha salvato il 18 ottobre. A bordo anche donne e bambini

Ocean Viking, si sblocca la situazione
Ocean Viking, si sblocca la situazione

La nave Ocean Viking è attraccata al porto di Pozzallo, dove sbarcheranno i 104 migranti salvati il 18 ottobre. Il Viminale ha dato il via libera allo sbarco, e i migranti a bordo saranno ricollocati soprattutto in Francia e Germania, che ne accoglieranno 70 su 104.

Gli appelli per lo sbarco dalla Ocean Viking

La decisione è stata presa dopo i pressanti appelli di Sos Mediterranée, a cui si sono uniti anche quelli di esponenti politici italiani come Matteo Renzi, che nelle ultime ore aveva twittato: “La Ocean Viking va fatta sbarcare subito. Non si tengono le persone in mezzo al mare. Lavoriamo per il progetto Africa e per aiutarli a casa loro, come dico da anni. Ma quando ci sono persone in mare, si devono far sbarcare, punto”.

E il presidente dei senatori di Italia Viva, Davide Faraone, su Facebook aveva scritto reiterato l’appello. “O il governo italiano, in accordo con quello maltese, fa sbarcare subito i 104 naufraghi o chiederò di salire a bordo come per la Sea Watch e la Diciotti per verificare le condizioni sanitarie dei migranti e dell’equipaggio”.

Il commento di Salvini

In un videomessaggio su Facebook, l’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato: “La Ocean Viking sbarca a Pozzallo, la Alan Kurdi è in area sar italiana, la Open Arms in area sar maltese: dopo l’invito al Viminale, le ong si scatenano“. Ricomincia la pacchia, grazie al governo sbarchi, tasse e manette. Sindaci e governatori della Lega sono pronti a dire no all’arrivo di altri clandestini, ha detto Salvini.

“L’unico risultato concreto per il momento ottenuto, numeri alla mano, dal governo Pd-M5S è l’aumento degli sbarchi e la ridistribuzione nelle città italiane di quelli che sbarcano”, ha ribadito ancora Salvini. “Sono complici, incapaci o traditori. Oppure è una scelta precisa riaprire i porti -continua il leader leghista-, ma la lezione di democrazia, dignità e orgoglio arrivata dall’Umbria si è fatta sentire”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.