Venezia, al via il ticket di ingresso: ecco quanto costerà entrare

La misura verrà messa in atto a luglio 2020, ha annunciato il Comune

venezia-ticket-ingresso
Venezia (Foto: Twitter)

Venezia dice sì al ticket di ingresso per entrare in città e rivela quale sarà il suo costo. Una decisione presa dal Comune per far fronte alle sempre più numerose ondate di turisti che visitano il capoluogo veneto, causando spesso disagi e code.

Ticket a Venezia: l’annuncio del comune

La prima prova per il ticket di ingresso a Venezia sarà a luglio 2020. Lo ha annunciato ieri mattina l’assessore al Bilancio Michele Zuin ai microfoni de Il Corriere Veneto. Inizialmente doveva partire questa estate, ma la data è stata spostata “per avere il tempo di creare e testare una rete di vendita e pagamento, che renda possibile l’acquisto dei titoli online, ma anche con macchinette automatiche”. È stato Zuin a spiegare poi il regolamento per l’applicazione del ticket d’accesso alla città storica. E ha annunciato che, dopo la prima bozza in cui si affidava la riscossione del costo dei biglietti ai singoli vettori, il comune ha deciso di cambiare rotta. “Abbiamo verificato i costi e tutti i problemi che avrebbero dovuto affrontare e abbiamo cambiato impostazione, sarà il Comune ad occuparsi della riscossione per tutti, tranne le crociere”.

Al via il ticket a Venezia: rivelato il costo

Insomma, a Venezia si comincerà a pagare il ticket di ingresso a partire da questa estate e ora si sa anche il costo. Dal primo luglio al 31 dicembre la quota ordinaria sarà di tre euro. La cifra però salirà a sei nelle giornate da “bollino rosso” e a otto in quelle da “bollino nero”. Per le navi invece è prevista una sola tariffa “flat” da 5 euro.

Ma è dal primo gennaio 2021 che scatterà il regime ufficiale: sei euro la tariffa ordinaria, otto la rossa, dieci la nera. Unica novità sarà l’introduzione del “bollino verde” per le giornate scariche, che torneranno a costare tre euro. Mentre per le crociere la “tassa flat” salirà a 7 euro. Le esenzioni volute dalla Giunta, oltre ai residenti, saranno per chi partecipa a convegni o eventi patrocinati dal Comune. Non mancano però le polemiche, sollevate anche durante la riunione per i parenti dei Veneziani che vanno a trovare la famiglia sull’isola. “Gli hotel possono scontare il contributo in virtù di un’opera di sensibilizzazione del turista. Il parente che visita un familiare in terraferma quando poi accede al centro storico è un visitatore come un altro”, ha risposto Zuin.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.