Regione Lombardia, incentivi per chi cambia auto

Sono in arrivo incentivi fino a 8.000 euro da Regione Lombardia destinati a chi decide di cambiare auto fino a settembre 2020.

incentivi auto
Foto: Pixabay

Cambiare auto è certamente un’esperienza emozionante e regala adrenalina a un appassionato di motori, ma comporta una spesa non indifferente. Spesso, proprio per questo motivo, si arriva a rinviare l’investimento nella speranza che possano arrivare tempi migliori.

Regione Lombardia ha però deciso di venire in aiuto a molte famiglie che sono indecise e vuole dare un aiuto concreto. Si tratta di un sostegno che potrà rivelarsi davvero provvidenziale per diverse persona, soprattutto per chi ha una vettura ormai obsoleta che richiede di dover mettere mano al portafoglio per un guasto ma con la consapevolezza di come, in considerazione del valore del mezzo, non ne valga poi molto la pena.

Una misura utile per molti cittadini

Il Pirellone ha deciso di predisporre un provvedimento che prende il nome di “Rinnova autovetture“, che consentirà di usufruire di interessanti incentivi a chi si appresta a cambiare la propria macchina.

Il bando sarà attivo fino al 30 settembre 2020 ed è stato realizzato anche con un occhio all’ambiente, ovvero facilitare chi ha una vettura che ha ormai diversi anni di vita alle spalle e in grado quindi di incrementare il livello di inquinamento nell’aria. “La misura – si legge nella nota – è finalizzata a incentivare la sostituzione di autovetture inquinanti circolanti in Lombardia con veicoli a basse emissioni destinati al trasporto di persone“.

Le modalità del bonus

L’entità dell’incentivo sarà differente a seconda delle emissioni del veicolo scelto, proprio per sottolineare l’intento ambientale che il Pirellone si è prefisso.

A fronte della radiazione di un’autovettura di categoria M1, fino a Euro 2 con alimentazione a benzina e fino a euro 5 con alimentazione diesel, è possibile ricevere un contributo da 2.000 a 8.000 euro a seconda dei valori emissivi. Sono previsti 8.000 euro per vetture con emissioni di CO2 pari a zero, da e 6.000 a 4.000, a seconda delle emissioni di NOx, per vetture con emissioni di CO2 fino a 60 g/km, da 5.000 a 3.000 euro, a seconda delle emissioni di NOx, per vetture con emissioni di CO2 maggiori di 60 g/km fino a 95 g/km e, in ultimo da 4.000 a 2.000 euro, a seconda delle emissioni di NOx, per vetture con emissioni di CO2 maggiori di 95 g/km fino a 130 g/km“.

In poche ore è già un successo

Iniziative di questo tipo sono spesso utili per chi ha più volte rimandato l’acquisto di un’auto per motivi economici e ora, consapevole di poter contare su questo aiuto, potrà quindi far cadere ogni dubbio.

E a dimostrare l’efficacia del provvedimento sono proprio i numeri. Solo nel primo giorno di diffusione del bando, come rivela Regione Lombardia, sono già più di 400 le domande pervenute.

Al Pirellone non possono che essere soddisfatti, anche se un vero e proprio bilancio non potrà che essere stilato più in là: “Ancora una volta – ha commentato l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo – Regione Lombardia interviene a supporto dei cittadini, con un’azione che dimostra di essere capita ed apprezzata e che incentiva una mobilità sempre più green. L’incentivo, questa volta rivolto ai cittadini privati, sta ottenendo un risultato positivo che contribuirà a svecchiare il parco auto e togliere dalla circolazione i veicoli più inquinanti. Questo dato – ha concluso – dimostra che gli interventi rivolti ai cittadini e alla salvaguardia dell’ambiente vengono capiti ed apprezzati”.