Alice Brignoli, la Mamma Isis, vuole rientrare in Italia e chiama una Ong

Alice Brignoli, 42enne italiana di Bulciago, convertita al jihadismo, vuole tornare in Italia dopo essere partita per la Siria nel 2015.

Alice Brignoli
Alice Brignoli

Alice Brignoli, 42enne italiana di Bulciago (provincia di Lecco), convertita al jihadismo, vuole tornare in Italia dopo essere partita per la Siria nel 2015. La donna, nota con il soprannome di Mamma Isis, era partita per seguire il marito, Mohamed Koraichi, e combattere tra le fila del Califfato del terrore. Alice aveva anche portato con sé, nel suo folle progetto, i suoi tre figli: di 11, 9 e 7 anni.

Alice Brignoli, la Mamma Isis, vuole rientrare in Italia

Per adesso Alice si trova in un campo profughi al confine con la Turchia e gestito proprio da quest’ultima. Una zona di fuoco, in quanto il Presidente turco Erdogan ha appena dato il via all’offensiva conto i curdi. Inoltre la donna sarebbe diventata madre per la quarta volta.

La richiesta di ritorno sarebbe stata affidata a una Ong italiana. “Per favore aiutatemi. Riportatemi a casa mia. Voglio tornare in Italia con i miei bambini“, avrebbe scritto Alice all’organizzazione non governativa. Gli operatori si sarebbero per adesso solo limitati ad avvertire sua madre, Fabienne Schirru, di Inverigo, che nel 2015 aveva denunciato la scomparsa della figlia.

Il marito di Alice, Mohamed Koraichi, almeno secondo gli agenti dell’antiterrorismo, sarebbe morto in combattimento. I figli della coppia, al contrario, sarebbero tutti vivi e risiederebbero con la madre nel campo profughi. Sul caso sono al lavoro i funzionari della Farnesina. Prima di procedere a un eventuale rimpatrio bisognerebbe prima capire se si tratti sul serio di Alice Brignoli, che rimane una cittadina italiana. Inoltre c’è anche un problema di sicurezza. Su Mamma Isis pende infatti un mandato di cattura internazionale. Qualora dovesse fare rientro in patria dovrebbe venire subito messa agli arresti.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.