Roberta Saviano attacca il Governo sui migranti: «Trattate con gli scafisti, che vergogna»

Roberto Saviano
Roberto Saviano

Lo scrittore Roberto Saviano attacca nuovamente il Governo sulla questione dei migranti. Dopo la tragedia di Lampedusa Saviano ha inteso giudicare negativamente quanto attuato sino a ora. «Dal Mediterraneo hanno bandito le Ong eppure si continua a morire. Ciò è dimostrato dal naufragio a poche miglia da Lampedusa. Su 50 naufraghi, solo 22 sono stati tratti in salvo. Anzi, nel Mediterraneo si muore di più, proprio perché hanno bandito le Ong». Il commento di Saviano è giunto mediante il proprio profilo Facebook.

Saviano parla della questione migranti

«Si morirà sempre nel Mediterraneo. Fino a quando ci saranno ragioni per partire, e su quelle nessuno ha idea di come agire, non solo: petrolio e armi ci legano le mani. Hanno bandito le Ong – sottolinea lo scrittore – ma poi le autorità italiane chiedono alla Ocean Viking e a tutte le Ong presenti nell’area, con velivoli o imbarcazioni, di aiutare a cercare i superstiti. Hanno bandito le Ong chiamandole scafisti, trafficanti di uomini, ma poi a trattare con gli scafisti, con Bija, il noto trafficante di uomini libico. Perché chi viene in Europa non ha altra scelta: non si va incontro alla morte per tentare la fortuna o per realizzarsi nel lavoro. Si affronta la morte quando ciò che vivi è peggio della morte». La precisazione di Saviano arriva in riferimento all’inchiesta apparsa su “Avvenire” a firma di Nello Scavo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.