Poliziotto ucciso a Trieste, il fratello attacca Chef Rubio per un tweet

Il fratello di Matteo Demenego, uno dei poliziotti uccisi ha scritto allo chef: "Se colgo impreparato pure te fai la fine di mio fratello"

Chef Rubio
Chef Rubio

Continua la polemica social sui commenti di uno dei presentatori televisivi più famosi che è intervenuto sul caso della sparatoria di Trieste. Si tratta di Gabriele Rubini, in arte chef Rubio. Questa volta è il fratello del poliziotto ucciso che attacca chef Rubio sui social.

Fratello del poliziotto ucciso : il tweet di chef Rubio

A scatenare la rabbia di Ginaluca Demenego, fratello di Matteo, uno dei due poliziotti rimasti uccisi nella sparatoria di Trieste, è stato il tweet che Rubini aveva condiviso sul suo profilo a poche ore dalla tragedia. Lo chef televisivo aveva infatti scritto: “Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedono nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra“.

Al tweet avevano risposto in diversi politici, tra cui anche Matteo Salvini e Giorgia Meloni, che avevano rivolto accuse molto pesanti a Rubini. L’ultimo a intervenire è il fratello del poliziotto ucciso che attacca chef Rubio in un tweet: “Chef Rubio sono il fratello del poliziotto impreparato! Beh, tieni sempre la guardia alta quando giri perché se colgo impreparato pure te fai la fine di mio fratello! Uomo di merda! Ti auguro di perdere un tuo caro! A presto!”.

Il fratello di Demenego chiede scusa a chef Rubio

Non si è fatta attendere la reazione di Rubini, che su Twitter replica: “FERMATE TUTTO: Il fratello mi ha minacciato di morte, Telegiornali e i giornalisti assetati di scoop che vogliono intervistarmi, un popolo alla deriva capitanato da criminali folli che gettano benzina sul fuoco. Io vi ricordo che sono morte due persone e pare che so STATO io“.

E in un altro tweet aggiunge: “Grazie ai politici infami che sfruttano dichiarazioni chiare di denuncia per sciacallare e buttare benzina sul fuoco. Grazie agli analfabeti funzionali. Grazie a tutti voi per questo odio senza senso. Fratello, rispetto il tuo dolore, ma non hai compreso“.

Poche ore dopo è arrivato il tweet di scuse di Ginaluca Demenego, ripreso da Il Messaggero, che sembra mettere la parola fine alla bufera mediatica: “Innanzi tutto vorrei scusarmi per i toni e le parole usate contro Chef Rubio dettate dalla rabbia e dal dolore, per il post fuori luogo e infelice pubblicato dallo stesso sulla morte di mio fratello e del suo collega. Per me la vicenda può ritenersi conclusa qui. Lasciateci al nostro dolore. Grazie!”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.