Silvia Romano, “Costretta a matrimonio islamico”

Silvia Romano sarebbe stata "forzata al matrimonio con rito islamico" e sottoposta a "operazioni di lavaggio del cervello". Lo riporta Il Giornale.

Silvia Costanza Romano
Silvia Romano

Secondo Il Giornale, Silvia Romano sarebbe stata “forzata al matrimonio con rito islamico” e sottoposta a “operazioni di lavaggio del cervello”. La cooperante, si legge, avrebbe subito “una manovra di accerchiamento psicologico che punta a recidere i legami affettivi e culturali con la sua patria d’origine”. Silvia Romano scomparsa nel nulla in Kenya il 20 novembre 2018, e poi di lei non si è saputo più nulla.

Silvia Romano: “Costretta a matrimonio islamico”

Stando alle informazioni in possesso del quotidiano diretto da Alessandro Sallusti, la giovane sarebbe quindi viva e si troverebbe all’interno della Somalia. “Probabilmente nella vasta area del Sud e del Sudovest”.

“Il matrimonio – continua Il Giornale – celebrato ovviamente con rito islamico l’ha fatta diventare proprietà di un uomo del posto. Probabilmente legato all’organizzazione che la tiene in ostaggio. Oggi Silvia (o qualunque sia il nuovo nome che le hanno imposto) è una donna costretta a indossare il velo e seguire la legge coranica”. La notizia delle nozze forzate, conclude il quotidiano, “è data per certa negli ambienti della nostra intelligence che seguono con grande attenzione l’odissea della Romano”.

Il commento dell’Intelligence

Tuttavia, fonti dell’intelligence liquidano in fretta la notizia de Il Giornale: “Nessun commento da parte nostra, invitiamo tutti alla massima responsabilità”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.