Versace (FI): “Per i disabili c’è ancora tanto da fare, Parlamento rifletta”

Giusy Versace, atleta paralimpica e deputato di Forza Italia, ha accolto l'atleta Bernardo Bernardini che ha dato vita all'iniziativa "Road to Roma - Per i diritti dei disabili".

Giusy Versace, atleta paralimpica e deputato di Forza Italia, ha accolto l’atleta Bernardo Bernardini che ha dato vita all’iniziativa “Road to Roma – Per i diritti dei disabili”. “Bernardo Bernardini ha una storia speciale. Vent’anni fa, dopo un incidente aereo, i medici gli avevano detto che non avrebbe più camminato ma la sua testa ha detto no – ha iniziato Versace -. Non si è fermato, si è rialzato e oggi ha dato la dimostrazione che con la forza di volontà i limiti si possono superare. Sono felice e orgogliosa di aver accolto oggi Bernardo in questa sede istituzionale perché dobbiamo mandare un messaggio importante: il Parlamento deve riflettere su quanto ancora c’è da fare per migliorare diffondere e sensibilizzare sulla disabilità in questo Paese. Lo sport è un veicolo fondamentale per promuovere la disabilità come ‘opportunità’: le imprese sportive come quella di Bernardo ne sono la dimostrazione”.

Versace (FI): “Per i disabili c’è ancora tanto da fare”

Giusy Versace è Responsabile Dipartimento Pari opportunità e Disabilità del gruppo. Durante la conferenza stampa a Montecitorio, dopo aver accolto in piazza l’arrivo scortato dalla polizia di Bernardo Bernardini, quarantaduenne triathelta mieloleso, partito in bici da Treviso fino a Roma, ha dato il via all’iniziativa “Road to Roma – Per i diritti dei disabili“.

“Come responsabile del Dipartimento promuoverò una serie di iniziative da qui a fine anno, per sollecitare le istituzioni e la società sul diritto allo studio dei ragazzi e le famiglie prive di insegnanti di sostegno, tra cui anche mostre fotografiche sul tema della violenza, per combattere l’omertà spesso complice di violenza e la proiezione di un docufilm, girato nel carcere di San Vittore e cui ho avuto l’onore di prendere parte, per raccontare la vita oltre le sbarre e la strada difficile per trovare un riscatto”, ha continuato Giusy Versace. 

Infine: “Superare i pregiudizi nei confronti del mondo dei disabili: è questo l’obiettivo della mia iniziativa. Questo viaggio è stato un’opportunità meravigliosa, durante il quale ho trovato un’accoglienza sorprendente. Lo sport è essenziale perché ti dà la possibilità di riscoprirti, di trovare nuovi obiettivi rispetto ai quali metterti in gioco. E’ stato un viaggio faticoso ma bello. Il mio obiettivo era ed è ribadire un messaggio di integrazione: superare i pregiudizi da parte dei normodotati verso i disabili, e viceversa. Ora vorrei lavorare per permettere la contemporanea condivisione del percorso di gara tra atleti con disabilità e non”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.