Nigeriano preso a bastonate a Roma, i colpevoli hanno 17 e 18 anni

Un ragazzo nigeriano di 24 anni è stato preso a bastonate a Roma da due giovani di 17 e 18 anni, apparentemente senza nessun motivo.

Nigeriano preso a bastonate
Nigeriano preso a bastonate

Un ragazzo nigeriano di 24 anni è stato preso a bastonate a Roma da due giovani di 17 e 18 anni, apparentemente senza nessun motivo. I due ragazzi lo hanno visto passare dalla finestra di casa e sono scesi in strada per aggredirlo. Il 24 enne, in un primo momento, è riuscito a fuggire. I due, però, hanno preso due bastoni e lo hanno inseguito e poi raggiunto nei pressi della stazione di Anzio.

Nigeriano preso a bastonate a Roma

Il 24enne originario della nigeria è stato quindi preso a bastonante, senza pietà e forse senza motivo. I due aggressori, tuttavia, sono stati avvistati da alcuni carabinieri in borghese mentre correvano per strada armati di bastoni. I militari hanno quindi avvisato i colleghi in servizio. I carabinieri della stazione di Anzio e dell’Aliquota operativa della compagnia di Anzio hanno sorpreso gli aggressori proprio mentre prendevano a bastonate il ragazzo nigeriano.

Il 18enne è stato così arrestato. Il 17enne, al contrario, è stato denunciato. L’accusa per entrambi è di lesioni personali aggravate dalla discriminazione razziale in concorso.

Il nigeriano aggredito, come riporta l’Adnkronos, ha avuto sette giorni di prognosi e ha riportato una ferita alla testa e una contusione alla spalla. I due aggressori abitano nello stesso stabile, mentre il nigeriano aggredito è domiciliato in un centro di accoglienza di Anzio. L’aggressione è avvenuta oggi, domenica 22 settembre, intorno alle 12. Questo è però il secondo grave episodio di aggressione a sfondo razziale avvenuto in Italia in pochi giorni. Settimana scorsa, infatti, un bambino straniero di appena 3 anni era stato preso a calci da una coppia a Cosenza.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.