Caso Bucci, cambia il capo di imputazione: da suicidio a omicidio

Per tre anni abbiamo considerato la morte di Bucci figlia di un suicidio, oggi le carte in tavola cambiano: si indaga per omicidio

Fonte foto FoxSports

Novità sul caso Raffaello Bucci, ultras cuneese che tre anni fa fu ritrovato senza vita sotto un viadotto dell’autostrada Torino-Savona. Dal luglio 2016 la pista più accreditata sembrava quella del suicidio, cosa che l’ex compagna Gabriella Bernardis ha negato sin da subito: “Raffaello non avrebbe mai fatto una cosa del genere”, ci riporta le sue dichiarazioni Torinoggi.it. “Amava troppo la vita e suo figlio, ho sempre sostenuto che dietro al suo decesso ci fosse qualcosa in più”.

Caso Bucci

E infatti da oggi il nuovo capo di imputazione sul quale indaga la procura è quello dell’omicidio. “Gli indizi raccolti”, spiega il procuratore Onelio Dodero, “ci portano a cambiare il caso di imputazione in omicidio. Le indagini proseguono”.

La notizia arriva subito dopo i 12 arresti di altri capi ultras da parte della Digos di Torino, tra cui Dino Mocciola, molto vicino a Bucci, almeno fino a un duro litigio che aveva portato Bucci a passare da ultras dei drughi a dipendente della Juve.

La moglie di Bucci prosegue nel racconto: “Raffaello più di tre anni fa mi aveva già parlato della possibilità di essere arrestato per una indagine da parte della Digos torinese sul modo di agire degli ultras. Non so se le due inchieste siano collegate ma i dubbi ci sono, i punti di contatto anche, le persone sono le stesse. Vedremo, ho molta fiducia nella magistratura. Una cosa è certa, se oggi il mio Raffaello fosse ancora vivo, sarebbe dietro le sbarre con Mocciola, Cava e gli altri. Di questo io ne sono sicura”

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.