Papa Francesco: “Alcuni politici meritano insulti”

Papa Francesco, nell'omelia della messa celebrata nella domus Santa Marta in Vaticano, ha parlato dei politici e della politica.

Papa Francesco spiega il presepe
Papa Francesco spiega il presepe

Papa Francesco, nell’omelia della messa celebrata nella domus Santa Marta in Vaticano, ha parlato dei politici e della politica. “Pregare per i politici di tutti i colori, tutti! Pregare per i governanti. E anche i governanti, responsabili della vita di un Paese, devono pregare per il loro popolo”. “C’è chi afferma che la politica è sporca – prosegue il Pontefice -. Può essere sporca come può essere sporca ognuna delle professioni, ognuna. Siamo noi a sporcare una cosa, ma non è la cosa in sé che è sporca”.

Papa Francesco: “Alcuni politici meritano insulti”

“Ci sono politici, ma anche preti e vescovi, che sono insultati. Qualcuno se lo merita, ma ormai è come un’abitudine”, ha continuato il Papa, parlando di “rosario di insulti e di parolacce, di squalificazioni. Sono sicuro che non si preghi per i governanti, anzi: sembrerebbe che la preghiera ai governanti sia insultarli. E così, va la nostra vita nei rapporti con chi è al potere”.

Il Pontefice, infine, porta come esempio quello che è successo durante l’ultima crisi di Governo. “Chi di noi ha pregato per i governanti? Chi di noi ha pregato per i parlamentari? Perché possano mettersi d’accordo e portare avanti la patria? Sembra che lo spirito patriottico non arrivi alla preghiera ma alle squalificazioni, all’odio, alle liti… e finisce così. Si deve discutere e questa è la funzione di un Parlamento, si deve discutere ma non annientare l’altro. Anzi, si deve pregare per l’altro, per quello che ha un’opinione diversa dalla mia”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.