Capi ultras della Juve arrestati: ricattavano la società per i biglietti

Decine di perquisizioni in tutta Italia. Dopo la denuncia della società, avvenuta qualche anno fa, dodici capi ultras della Juve sono stati arrestati.

Capi ultras Juve arrestati
Capi ultras Juve arrestati (foto repertorio)

Alcuni capi dei gruppi ultras della Juventus sono stati fermati dopo un blitz della Polizia. Sono state emesse 12 misure cautelari: si tratta dei principali referenti della curva bianconera. Le accuse sono violenza privata, autoriciclaggio, associazione a delinquere ed estorsione aggravata. Le indagini sono partite dopo la denuncia di un anno fa da parte della società con sede a Torino. L’interruzione di alcuni vantaggi ai gruppi, avvenuta due anni fa, avrebbe dato il via ad alcune strategie estorsive.

Capi ultras della Juve arrestati

La Polizia sta effettuando diverse perquisizioni in tutta Italiane: Alessandria, Asti, Como, Savona, Milano, Genova, Pescara, La Spezia, L’Aquila, Firenze, Mantova, Monza, Bergamo e Biella. Le indagini sono partite dall’attività investigativa della Digos. I gruppi coinvolti nell’indagine, relativa al tifo organizzato, sono i “Viking”, “Quelli…. di via Filadelfia, “Drughi” e “Tradizione-Antichi valori”. Sono in corso ancora delle verifiche nei confronti di altri 37 referenti dei gruppi ultras: sotto la lente d’ingrandimento anche alcuni esponenti del “Nucleo Armato Bianconero”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.