Terrorismo in Italia, cinque persone radicalizzate in carcere e rimpatriate

Cinque le persone rimpatriate poiché radicalizzate negli ambienti del terrorismo in Italia. La decisione è giunta dalla Questura di Imperia.

Terrorismo in Italia, cinque detenuti espulsi dall’Italia
Terrorismo in Italia, cinque detenuti espulsi dall’Italia (foto Ansa.it)

Sono cinque i soggetti vicino agli ambienti del terrorismo in Italia che inneggiavano l’Isis: tutti sono stati espulsi dal Paese. I cittadini magrebini, radicalizzati o comunque a rischio, sono stati rimpatriati. La decisione è stata disposta dalla Questura di Imperia. L’ultimo nell’ordine è un uomo di 30 anni proveniente dal Marocco: si trovava in carcere a Sanremo ed era giunto in Italia come clandestino nel 2000.

Terrorismo in Italia, le indagini e i rimpatri

Tra le persone rimpatriate vi è un cittadino della Tunisia di 47 anni. L’uomo ha tentato di “rimediare” alla propria condizione di clandestino sposando una cittadina italiana. Gli altri due provengono sempre dalla Tunisia mentre un altro dal Pakistan. I cinque si sono radicalizzati durante il periodo di detenzione. Alcuni di loro hanno alle spalle precedenti anche per spaccio di droga.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.