Prostituzione e riti magici: sei persone arrestate

Una organizzazione criminale, dedita allo sfruttamento della prostituzione, è stata fermata dalla Squadra Mobile di Brescia.

Sequestrata casa famiglia a Caresana: sospetti su presunte violenze sessuali
Sequestrata casa famiglia a Caresana: sospetti su presunte violenze sessuali (foto repertorio)

Un giro di prostituzione che ha visto delle ragazze giungere in Italia dalla Nigeria e dalla Libia. Una vera e propria organizzazione criminale intenta nel traffico di esseri umani e nella prostituzione. Si partiva con una richiesta di protezione internazionale che di fatto non poteva comportare l’espulsione dal Paese con il fine della procedura dello status di rifugiati. Dopo le domande di asilo, giunte al completamento dell’iter, le donne avevano il dovere di fuggire dai centri di accoglienza per prostituirsi.

Prostituzione dopo varie promesse inganni

La Squadra Mobile, coordinata dalla Dda di Brescia, si è avvalsa della collaborazione di tre vittime. Un racconto che ha descritto l’iniziale reclutamento e le violenze subite durante il viaggio. Sei persone, tutte di nazionalità nigeriana, sono state arrestate. Fermata anche una donna che operava della provincia di Torino. L’organizzazione, dedita allo sfruttamento sessuale, ricorreva anche a riti magici (juju) con tanto di minacce ai familiari. Le vittime, in questo caso, erano costrette a versare decine di migliaia di euro.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.