E’ morto Stefano Delle Chiaie, esponente della destra radicale

E' morto a Roma Stefano Delle Chiaie, esponente della destra radicale, processato ma prosciolto per le stragi di Bologna e Piazza Fontana

Stefano Delle Chiaie
Stefano Delle Chiaie

E’ morto a Roma Stefano Delle Chiaie, fondatore di Avanguardia Nazionale. Esponente della destra radicale, era stato accusato, e poi prosciolto di concorso nella strage di Bologna e in quella di Piazza Fontana a Milano.

Chi era Stefano Delle Chiaie

Classe 1936, era stato latitante fino al marzo 1997, quando era poi stato catturato dalla polizia italiana a Caracas. Negli anni ’80 era stato collaboratore della dittatura boliviana, insieme al boia di Lione Klaus Barbie. Estradato dal Venezuela, rientrò in Italia nel 1997 e qui venne processato per le stragi di Bologna e Piazza Fontana, per le quali però venne scagionato in primo e secondo grado. Il Comune di Roma gli concesse nel 1991 la possibilità di aprire una sede tv di Avanguardia Nazionale, alle cui trasmissioni parteciparono esponenti di estrema destra nazionali e internazionali.

Sul blog di Avanguardia Nazionale, solo lo scorso marzo “La repressione non ci piega, ci moltiplica”. E c’è chi crede che dietro l‘aggressione dei due giornalisti de L’Espresso al Verano ci fosse proprio Avanguardia Nazionale. Delle Chiaie era ricoverato all’ospedale Vannini di Roma, e lì è morto la notte scorsa.

.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.