Chiede aiuto per presunto malore della moglie e poi violenta una donna

Ha inscenato il finto malore della moglie in auto e ha abusato di una donna che si era fermata per prestare soccorso: il 26enne è stato arrestato.

Colpi di arma da fuoco esplosi contro abitazione a Roma
Colpi di arma da fuoco esplosi contro abitazione a Roma (foto repertorio AdnKronos)

Ha chiesto aiuto in piena notte per la moglie che stava male ma si trattava di una scusa per fermare una donna. L’uomo ha approfittato della situazione e ha violentato la giovane per ore. La Polizia lo ha identificato e fermato. L’aggressione è avvenuta nella provincia di Ragusa e vede indagato un 26enne di Vittoria. La vittima, mediante le foto e le immagini di videosorveglianza, è riuscita a identificare l’uomo.

Finto malore della moglie e poi la violenza, una denuncia anche nel 2018

Nel 2018 fu condannato per rapina, violenza sessuale aggravata e sequestro di persona. L’aggressione brutale si è verificata il 2 settembre scorso. Il giovane si è avvicinato chiedendo aiuto per la presunta moglie. Dopo averla minacciata con una pietra ha abusato della giovane prima di rubarle la borsa. La ragazza, in seguito, ha chiesto aiuto a qualche amico ma senza esito vista la tarda ora. Successivamente si è recata presso l’ospedale per denunciare l’accaduto e per i controlli del caso.

Il 26enne si trova attualmente in carcere dopo la decisione del gip di Ragusa di convalidare il fermo. Durante l’interrogatorio l’arrestato si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il riconoscimento è stato possibile grazie alle foto segnaletiche: nel 2018 fu condannato per altri reati commessi.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.