Castelli di sabbia vietati sulla spiaggia: la nuova ordinanza

Fa discutere l'ordinanza del Comune del Cavallino. Il Sindaco Roberta Nesto ha reso vietati i castelli di Sabbia. Subito sono arrivate le lamentale dei turisti.

Castelli di sabbia vietati
Castelli di sabbia vietati

Fa discutere l’ordinanza del Comune del Cavallino, una delle spiagge dell’Adriatico tra le più frequentate dai turisti, anche internazionali. Qui, il Sindaco, rispettando un’ordinanza dei comuni in provincia di Venezia, ha reso vietati i castelli di Sabbia. Meglio, evidentemente, che i bambini giochino con il proprio telefono di ultima generazione, come magari fanno per tutto il resto dell’anno, giusto per no perdere le “buone” abitudini.

Il tutto ha già scatenato le lamentele di alcuni bagnanti. Un uomo ha anche scritto a una testa on-line per segnalare quella che per lui è una gravissima ingiustizia. “Meglio cambiare località balneare – ha dichiarato, segnalando l’intervento della Capitaneria di Porto per far rispettare l’ordinanza -, se non posso lasciare i miei nipoti giocare a fare i castelli di sabbia sulla battigia“. E ancora: “Ho provato a spiegare loro che non posso praticare queste attività e sapete la risposta? Ma se non facciamo i castelli e le buchette cosa possiamo fare?”. Il sindaco Roberta Nesto però si difende: “Ci fa piacere che i bambini giochino a fare i castelli di sabbia. L’ordinanza recepisce norme nazionali e regionali, ma deve essere applicata con buonsenso”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.