‘Ndrangheta, arrestato il latitante Francesco Riitano: stava cenando con alcuni familiari

Arresto di Francesco Riitano
Arresto di Francesco Riitano (foto Agi)

Terminata la latitanza dell’esponente della ‘ndrangheta Francesco Riitano facente parte del clan Gallace di Guardavalle (provincia di Catanzaro). Il blitz della Polizia, avvenuto all’interno di un appartamento sito a Giardini Naxos (Messina), ha permesso di bloccare un ricercato per traffico internazionale di stupefacenti. Nei confronti di Riitano era stato emesso un provvedimento da parte della Procura Distrettuale Antimafia di Milano.

‘Ndrangheta, termina la latitanza di Riitano

Francesco Riitano, conosciuto come “Cicciariello Andreacchio”, ha 39 anni ed era a cena in compagnia di alcuni familiari. L’appartamento era all’interno di un residence. Riitano ha tentato una fuga provando a saltare dal balcone ma è stato bloccato dalle forze dell’ordine giunte sul posto. Aveva con sé aveva carta di identità, patente e passaporto italiani perfettamente falsificati e intestati a un nome di fantasia. Disponeva, inoltre, di denaro contante e dispositivi mobili.

Ricercato dal 2017

Il provvedimento di cattura, nei confronti di Riitano, venne emesso il 2 maggio 2017. Affiliato alla cosca dei Gallace dovrà rispondere di spaccio internazionale di cocaina proveniente dalla Colombia. «Considerata la particolare caratura criminale di Riitano – spiegano gli investigatori – la giovane età, nonché l’elevata valenza strategica, per la cosca dei Gallace, del suo ruolo di broker nell’importazione di ingenti carichi di cocaina, si sospetta l’esistenza di una capillare rete di fiancheggiamento, su cui sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.