Chef Rubio attacca Lampedusa: “È isola di razzisti e parassiti”

Chef Rubio ha attaccato gli abitanti di Lampedusa, o almeno una parte di essi: "Isola della cocaina, della mafia, del nero, dell'abusivismo edilizio, dei razzisti e dei parassiti".

Chef Rubio
Chef Rubio

Chef Rubio ha attaccato gli abitanti di Lampedusa, o almeno una parte di essi. “Lampedusa è l’isola dei pescatori dal cuore immenso, della gente di mare che rispetta il prossimo – ha iniziato -. Ma è anche l’isola della cocaina, della mafia, del nero, dell’abusivismo edilizio, dei razzisti e dei parassiti”. Chef Rubio ha scritto il messaggio su Instagram, dopo che nei giorni scorsi si era recato sull’isola per aiutare i migranti della Open Arms assieme a Richard Gere.

Chef Rubio attacca Lampedusa

Lampedusa è un’Italia in miniatura – ha continuato Chef Rubio -. Affascinante proprio grazie alle sue molteplici sfaccettature e contraddizioni“. E ancora: “Invito tutti a venire, è stupenda davvero. Ma vi chiedo un favore: spendete i vostri soldi solo nei ristoranti della brava gente, nei B&B delle belle anime. A tutto il resto riservate indifferenza, perché quello si meritano: in molti hanno speculato su date, morti e naufragi, in molti si riempiranno la bocca di aiuti e fratellanza mai vissuti in prima persona e proprio quelli hanno cavalcato e stanno cavalcando il mito del’isola dell’accoglienza vomitando odio e ignoranza.

Non si è fatta attendere la reazione degli abitanti dell’isola: “Le vacanze potevi farle altrove, se la nostra isola non ti piaceva. Hai parlato di cose chi hai visto solo tu!”. “La cocaina sei tu che te la fai”. Noi amiamo Lampedusa, non ci importa nulla di 4 cretini che scrivono senza conoscerci”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.