Tir contro un cantiere sulla A14: morti due operai

Un tir si è schiantato contro un cantiere sulla A14 nei pressi di Bologna, causando la morte di due operai che stavano posizionando la segnaletica

Incidente sulla A14, tir contro un cantiere
Incidente sulla A14, tir contro un cantiere

Un tir si è schiantato contro un cantiere sulla A14 Bologna-Taranto, tra il bivio con il Raccordo di Casalecchio e Bologna Borgo Panigale, in direzione dell’allacciamento con l’A1. Nell’impatto con il mezzo pesante sono morti due operai di 38 e 46 anni, che erano al lavoro in quel momento nel cantiere.

Incidente sulla A14: tir contro un cantiere

Erano circa le 23 del 5 agosto, e i due operai stavano posizionando la segnaletica del cantiere, insieme ad un terzo operai, munito di bandierina. La loro presenza, come quella del cantiere e del restringimento della carreggiata era stata regolarmente segnalata sia dai pannelli a messaggio variabile sia dal terzo operaio con la bandierina. Eppure, qualcosa è andato storto, quando il tir, con alla guida un albanese di 62 anni, residente in Italia, è entrato nel cantiere. Ha travolto i due operai e rischiato di uccidere anche il terzo, scampato per miracolo.

Il comunicato di Autostrade per l’Italia

Autostrade per l’Italia ha fatto sapere in una nota che i due operai stavano svolgendo il loro lavoro regolarmente, e che la loro presenza era stata segnalata a dovere. L’autista del mezzo pesante, accusato di omicidio stradale colposo, sarà sottoposto ai test di verifica per capire se fosse sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti.

I precedenti

Quel tratto è lo stesso che ha visto altri due gravissimi incidenti, di cui l’ultimo in ordine di tempo solo qualche giorno fa. Nella stessa zona infatti, il 30 luglio si sono scontrati due camion, che ha provocato la morte di una persona. Un altro grave incidente sul quel tratto autostradale si verificò nel 2018.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.