Carabiniere ucciso a Roma: Elder chiede l’acquisizione di tutti i video

Intanto, nuovo sopralluogo dei carabinieri questa mattina presso l'Hotel Le Meriden, dove alloggivano i killer del carabiniere ucciso a Roma

Carabiniere ucciso a Roma, nuovo sopralluogo nell'Hotel (Foto AdnKronos)
Carabiniere ucciso a Roma, nuovo sopralluogo nell'Hotel (Foto AdnKronos)

E’ stato effettuato questa mattina un nuovo sopralluogo presso l’Hotel Le Meridien, nell’ambito delle indagini che riguardano il carabiniere ucciso a Roma. Presso la camera 109 dell’Hotel infatti alloggiavano Elder Finnegan Lee e Christian Gabriel Natale Hjorth. I due giovani americani, che si trovavano nella capitale per una vacanza, sono al momento indagati per l’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega.

L’Hotel si trova a poche centinaia di metro da dove è stato compiuto il delitto. Per il nuovo sopralluogo sono arrivati sul posto i carabinieri del Ris e gli avvocati delle difese e i consulenti di parte. Durante la prima perquisizione effettuata, ell’interno della stanza era stato ritrovata l’arma del delitto, nascosta nel controsoffitto. La speranza è di trovare qualche altro indizio utile all’indagine.

La richiesta di acquisizione dei video

Intanto, Elder Finnegan Lee ha firmato una richiesta ufficiale per acquisire tutti i video della zona, perché “noi crediamo che attraverso i video possa essere fatta chiarezza su cosa sia effettivamente accaduto“, ha spiegato l’avvocato Roberto Capra. “Come sapete, perché ormai l’hanno scritto tutti, è che ci sia stata una reazione da parte del nostro cliente e confidiamo che vi sia il video del momento dell’incontro. E su quello che bisogna fare chiarezza”, ha dichiarato il legale.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.