Matteo Salvini al Papeete Beach: una storia di coerenza tutta italiana

La foto di Matteo Salvini al Papeete Beach ha fatto il giro del web, ma c'è da chiedersi con quale coerenza agisca l'opinione pubblica italiana

Ci sono fotografie che sono destinate a diventare il simbolo di un certo momento storico. E’ stato così per la fotografia dei Anna Iberti che mostra la prima pagina del Corriere dalla Sera con il risultato del referendum in cui il popolo italiano scelse la Repubblica al posto della Monarchia. E’ stato così per la fotografia di Aldo Moro sulla spiaggia, insieme alla figlia Agnese, in giacca e cravatta. E sarà così per la foto di Matteo Salvini, immortalato a torso nudo al Papeete beach.

Ci sarebbe da chiedersi di cosa diventerà il simbolo. Perché se certe fotografie sono l’icona di un modo di essere – repubblicani anziché monarchici, rappresentanti del popolo e non solo di sé stessi – la domanda lecita è: di cosa diventerà il simbolo la foto del Vicepremier che si improvvisa deejay, mentre le cubiste ballano sulle note dell’Inno di Mameli?

La coerenza italiana

Noi italiani, che come cantava De André, anche se ci crediamo assolti siamo “lo stesso coinvolti”, noi italiani, che ci siamo scandalizzati perché Carola Rackete non portava il reggiseno nell’aula di Tribunale, perché non ci scandalizziamo davanti alle immagini di uno dei vertici del nostro Stato che si mostra così? Un governo che impone regole di vestiario agli studenti durante la maturità, perché non batte ciglio alle vacanze del Vicepremier?

La grande forza di Matteo Salvini

Ma forse è questa la grande forza di Matteo Salvini. Lui è “uno di noi”, non sembra nemmeno un politico a vederlo al Pepeete beach. E in un momento storico in cui noi italiani abbiamo bisogno di sentirci rassicurati, di sapere c’è qualcuno che si prende cura del nostro Paese malandato e zoppicante, spunta un qualcuno che “ci capisce” perché “è come noi”. E quindi, presumiamo noi, che agisca per il nostro bene, perchè sa di cosa abbiamo bisogno.

Ma noi, noi tutti, non siamo Vicepremier e Ministri dell’Interno. La differenza sta proprio qui. Piccola, ma abissale.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.