Omicidio Mollicone, cinque le richieste di rinvio a giudizio

Sono cinque, in tutto, le richieste di rinvio a giudizio sul caso dell'omicidio di Serena Mollicone. La giovane morì in provincia di Frosinone nel 2001.

Omicidio Mollicone
Omicidio Mollicone

Per l’omicidio di Serena Mollicone, la giovane uccisa ad Arce nel 2001, la Procura di Cassino ha chiesto il rinvio a giudizio per cinque persone. È stata depositata la richiesta di «rinvio a giudizio per il maresciallo Franco Mottola, la moglie Anna Maria, il figlio Marco e il maresciallo Vincenzo Quatrale per il reato di concorso nell’omicidio di Serena Mollicone».

Omicidio Serena Mollicone, le novità

Chiesto il rinvio a giudizio per Quatrale in merito all’istigazione al suicidio del brigadiere Santino Tuzi. Accusato del reato di favoreggiamento l’appuntato Suprano. Secondo quanto riportato dalla Procura, Serena sarebbe stata uccisa «con una spinta contro una porta, data la riscontrata perfetta compatibilità tra le lesioni riportate dalla vittima e la rottura di una porta collocata in caserma e la perfetta compatibilità tra i microframmenti rinvenuti sul nastro adesivo che avvolgeva il capo della vittima ed il legno della suddetta porta, così come con il coperchio di una caldaia della caserma».

La Procura di Cassino crede che Serena Mollicone sia stata uccisa «nella caserma dei carabinieri di Arce. Tutto questo è stato possibile grazie alla rivisitazione approfondita e sistematica di tutti gli atti procedimentali».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.