Omicidio Priore, ragazzo ucciso in discoteca: due arresti

Una lite tra due gruppi di ragazzi rivali sfociata nell'omicidio di Vincenzo Priore. La Polizia ha arrestato due persone: diverse le accuse a loro carico.

Omicidio Vincenzo Priore, due ragazzi arrestati
Omicidio Vincenzo Priore, due ragazzi arrestati (foto Facebook)

Due uomini, appartenenti al clan dei Lo Russo, sono ritenuti gli autori dell’omicidio di Vincenzo Priore avvenuto il 15 novembre 2012. In quella circostanza rischiò la vita anche Giuseppe Barretta. La Squadra Mobile di Napoli ha eseguito due custodie cautelari in carcere dopo le disposizioni della Direzione Distrettuale Antimafia. Le accuse sono di omicidio, tentato omicidio, porto illegale e detenzioni di arma comune da sparo.

Omicidio Vincenzo Priore, le novità

Le indagini hanno appurato che vi sarebbero dei gravi indizi di colpevolezza a carico di due ragazzi (classe 1991 e 1993). Gianluca Annunziata e Luigi Mango sono stati ritenuti i responsabili dell’omicidio di Priore. Al momento sono in corso ulteriori indagini per fare luce sul movente del delitto. Sarebbe stata una lite scaturita per futili motivi, all’interno della discoteca “Remake” di Sant’Antimo, tra due bande di ragazzi appartenenti al clan dei Lo Russo e alla famiglia dei Licciardi ad aver acceso il tutto. Il tragico epilogo avvenne nella Masseria Cardone. Qui Priore trovò la morte mentre Barretta rimase ferito.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.