Bambino autistico di 11 anni: rifiutato dalla famiglia a causa del suo disturbo

Bambino autistico rifiutato dalla famiglia
Bambino autistico rifiutato dalla famiglia

Un bambino autistico è stato rifiutato dalla famiglia proprio a causa del suo disturbo. Il piccolo ha 11 anni, ed è stato quindi affidato al Tribunale dei minori per essere tutelato, dal momento che la famiglia non lo vuole più.

La segnalazione sulla vicenda del bambino autistico rfiutato dalla famiglia

Una vicenda che è stata segnalata dalla Fondazione Trentina per l’Autismo Onlus. Sul sito raccontano: “Un giorno come un altro, il telefono squilla, all’altro capo l’assistente sociale di un’altra regione chiede informazioni: ‘Dobbiamo trovare una sistemazione per un bambino di 11 anni con diagnosi di autismo'”. “È la norma per il nostro centro”, spiegano. “Centinaia di telefonate, da quando abbiamo inaugurato Casa Sebastiano appena due anni fa, da tutta Italia e da italiani all’estero, operatori e famiglie, alla ricerca di informazioni, risposte, servizi, di un’opportunità, di un futuro migliore”, spiegano.

“Ed eccolo, l’inaspettato, uno schiaffo che toglie il fiato: ‘La famiglia non lo vuole più’. Non credo di aver capito. ‘La famiglia non lo vuole più’. Silenzio. Come un’eco la frase si moltiplica nell’aria intorno. ‘La famiglia non vuole più tenerlo – riprende la voce – È affidato al Tribunale dei minori”, raccontano dalla Fondazione.

“La società ha fallito”

“Viene fuori il pensare emotivo: o sono disgraziati o sono disperati. In ogni caso abbiamo fallito, è la riflessione della Fondazione. “Le Istituzioni hanno fallito, la società ha fallito”, spiegano. Perché, dicono, è mancato il supporto alle famiglie da parte delle Istituzioni, come sono mancati i servizi e l’aiuto necessario “a che un bambino e i suoi genitori possano affrontare insieme la drammaticità di una disabilità dura, a volte durissima”. Una riflessione amara quella della Fondazione, che sottolinea come questa vicenda metta in luce il fatto che sia venuto meno “il patto di aiuto ai deboli, il mandato etico, ancor prima che costituzionale – fondamento di ogni società che voglia dirsi civile – di sostegno ai componenti più fragili delle nostre comunità. Se una famiglia si arrende, le Istituzioni hanno fallito”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.