Fondi russi alla Lega, la difesa di Savoini: «Vorremmo conoscere le prove»

I presunti finanziamenti russi alla Lega e la scelta della difesa di Gianluca Savoini. Strategie processuali per far scoprire le carte all'accusa.

Gianluca Savoini
Gianluca Savoini

Continua a tenere la banco la questione sui presunti finanziamenti russi alla Lega. Il legale di Gianluca Savoini ha annunciato di aver depositato l’istanza di Riesame per verificare l’attività di ricerca della prova e quali fossero gli elementi nelle mani dell’autorità giudiziaria. L’ex portavoce di Matteo Salvini è indagato per i presunti fondi percepiti dal partito del Carroccio.

Fondi russi alla Lega, la scelta processuale del legale di Savoini

La difesa ha scelto la linea della “riserva dei motivi” che non necessità della presentazione delle motivazioni in maniera contestuale rispetto a quanto dichiarato. Si attende adesso cosa l’accusa ha prodotto. Successivamente, invece, il legale di Savoini «depositerà una memoria sulla base di quanto depositato dal pm». Durante la scorsa settimana la casa di Savoini è stata luogo di una perquisizione da parte della Guardia di Finanza. Non si conoscono i contenuti del materiale sequestrato all’interno della dimora di Savoini.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.