Roberto Formigoni, il giudice concede i domiciliari

Il giudice ha concesso gli arresti domiciliari a Roberto Formigoni, ex Presidente della Regione Lombardia, in carcere da febbraio 2019.

Roberto Formigoni
Roberto Formigoni (foto AdnKronos)

Roberto Formigoni lascia il carcere di Bollate. L’ex presidente della Regione Lombardia sconterà i domiciliari a casa di un amico. La proposta è stata valutata dal Tribunale di Sorveglianza di Milano che si è mostrato favorevole alla misura. Formigoni deve scontare una condanna a cinque anni e 10 mesi di reclusione per il processo “Maugeri-San Raffaele”. Si trova in carcere dal 22 febbraio in seguito alla decisione definitiva della Cassazione.

Roberto Formigoni, la decisione sul processo

Il legale di Formigoni, Mario Brusa, non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Stessa cosa dicasi per il collega Luigi Stortoni. Gli avvocati hanno fatto riferimento, durante il dibattimento, alla questione della legge “spazzacorrotti” e alla retroattività. Questo legge mise freno alle misure alternative al carcere per coloro i quali risultano essere condannati per corruzione. La scelta dei giudici è giunta per diversi fattori tra cui spicca anche l’età di Roberto Formigoni (classe 1947).

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.