Femminicidio, spara alla ex e la uccide: stava cantando al karaoke

Caso di femminicidio all’interno di un ristorante. L’ex marito irrompe nel locale e spara alla donna sette colpi di pistola: due i feriti.

Agguato di camorra sui Monti Lattari
Agguato di camorra sui Monti Lattari

Uccide la sua ex scaricandole addosso la pistola, è caccia ad un ex carabiniere che nella serata di ieri, sabato 13 luglio, si è reso protagonista dell’insano gesto. Il femminicidio, l’ennesimo, si è consumato a Savona, nel ristorante dei Bagni Aquario. Erano circa le 22.30 di ieri sera quando, all’interno di un locale dove si stava tenendo una serata karaoke, ha fatto irruzione il 48enne ex carabiniere Domenico Massari.

Femminicidio a Savona

Ex carabiniere ed ex marito di una delle donne che si stavano esibendo al microfono: Deborah Ballesio, 40enne. Secondo una prima, sommaria ricostruzione dei fatti, l’uomo si sarebbe avvicinato di gran lena verso la postazione dove la moglie esibiva le sue qualità canore e, dopo aver pronunciato la frase “ti ricordi di me?” le ha sparato sette colpi di pistola, uccidendola sul colpo.

Nelle fasi, concitatissime, di quella serata di sangue qualcuno ha anche pensato ad un attentato di matrice terroristica, nel sentire i colpi. Nella sparatoria sono rimasti feriti anche altri avventori del locale: un 62enne colpito ad una gamba e una donna incinta.

Altre persone rimaste ferite

I due feriti sono in cura presso gli ospedali Santa Corona di Pietra Ligure e San Paolo di Savona. Lunga la lista dei pregressi legati al rapporto finito fra omicida e vittima: 3 anni di condanna per stalking e danneggiamenti e inottemperanza ripetuta del divieto di avvicinarsi alla ex moglie. Addirittura, 4 anni fa, Massari aveva dato fuoco ad un locale gestito proprio dalla sua ex moglie. Il femminicida è ancora in fuga e in possesso dell’arma.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.