Incidente stradale, Anas costretta al risarcimento dopo 12 anni dalla morte

L’incidente stradale provocò la morte di un 33enne. Anas costretta al risarcimento per la famiglia a causa di un difetto al guardrail.

Incidente a Caserta
Incidente a Caserta

La famiglia di un 33enne, morto in moto sulla Statale 16, dovrà ottenere il risarcimento dall’Anas per l’incidente stradale accaduto nel 2007. Il cittadino di Bari trovò la morte finendo contro una guardarail risulta non essere sicuro: la tragedia si consumò in uno dei curvoni di Palese.

Incidente stradale, previsto il risarcimento dell’Anas

L’impatto avvenne nella tarda serata dell’8 aprile 2007: l’uomo andava ad alta velocità. Il guardrail metallico, a causa di una parte sporgente, gli trapassò il corpo. I genitori saranno risarciti attribuendo, in ogni caso, un concorso di colpa alla vittima per aver superato i limiti di velocità.

Il Tribunale di Roma ha condannato l’Anas nel risarcimento visto che la barriera protettiva «presentava una discontinuità suscettibile di aggravare le conseguenze di un impatto». Il procedimento penale fu archiviato nel 2013: da qui partì il ricorso al Tirbunale civile per ottenere il risarcimento dall’Anas.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.