La Camorra dei vigilantes fra James Bond e Gigi Finizio

Istituti di vigilanza che operavano anche nel settore del cinema. Secondo l’accusa appartenevano ai Casalesi e avevano inaugurato la stagione dei guadagni.

Cinecitta

Istituti di vigilanza che operavano anche nel settore del cinema. Secondo l’accusa appartenevano ai Casalesi ed avevano inaugurato la lunga stagione dei guadagni che, dagli interessi criminali, andavano a insinuarsi addirittura nel mondo della celluloide. Lo sostiene l’Antimafia che, dopo l’arresto del reggente del clan Bidognetti, ha sequestrato tre società di vigilanza specializzate ed accreditare per operare a Cinecittà, dove la fiction regna sovrana ma dove la realtà spesso è più truce ancora.

Una realtà che parla delle intercettazioni e dell’esame che secondo Il Mattino, nel 2016, Enrico Verso, reggente dei Casalesi del potentissimo ramo Bidognetti, manda un suo fiduciario a sostenere l’esame a Roma per abilitarsi come guardia armata. Tutto questo per chiudere contratti da decine di migliaia di euro con “gente che ha lavorato addirittura al colossal Ben Hur ed ai film di 007. Gli ho fatto firmare un bimestrale da 53mila euro, qua diventiamo milionari. Il Gip Emilia Di Palma lo ha scritto chiaramente un quasi 300 pagine di ordinanza; esisteva un racket per favorire gli istituti di vigilanza vicini ai Casalesi, che a Roma avevano anche preso a taglieggiare i commercianti cinesi con minacce di ritorsioni condite da frasi del tipo “che fai poi se i tuoi magazzini fumano?”.

Non è camorra urlante e di fondina, è camorra strisciante e con una vernice di legalità apparente quanto funzionale a fare soldi con la pala. E’ la camorra peggiore. A malommi appartengono, secondo ipotesi, l’istituto di vigilanza “Roma Security Srl”,  poi “N.S.P. Secusity Sas” e la “Services & Security Srl”, società con sedi allocate fra Giugliano e Villaricca. A controllare il tutto Verso, detto “O Puffo”, boss bassino ma di ascendenti altissimi, che lo riconducono addirittura a “Cicciotto e Mezzanotte”, l’ex capo del ramo più pistolero di sempre dei Casalesi che oggi “si gode” il 41 bis in carcere. Nel mirIno del Pm della Dda D’Aliesio anche la vigilanza ai grandi concerti di musica a trazione napuleggiante, come quello di un inconsapevole Gigi Finizio che si tenne a Parete nel 2016.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.