31enne egiziano prende a bastonate senza motivo 2 anziani a Milano

Un 31enne egiziano con precedenti è stato arrestato dalla polizia dopo aver aggredito, armato di bastone, due anziani.

Ivoriano aggredisce donna del centro accoglienza
Ivoriano aggredisce donna del centro accoglienza

Un 31enne egiziano con precedenti è stato arrestato dalla polizia dopo aver aggredito, armato di bastone, due anziani. Un’aggressione violenta, scaturita apparentemente senza alcun motivo logico. Solo il pronto intervento delle Forze dell’Ordine, allertate dai passanti, ha evitato la tragedia. L’uomo è stato arrestato e dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio e lesioni gravi.

31enne egiziano prende a bastonate due anziani

Come riporta il Corriere, il 31enne ha precedenti legati all’immigrazione clandestina, minacce e violenze in famiglia. Sabato 29 giugno, intorno alle 16.30, in via delle Forza Armate, ha dato di matto, picchiando selvaggiamente un signore di settant’anni. La vittima stava camminando trasportando un bastone per tende, acquistato poco prima. Il 31enne gliel’ha strappato di mano e ha iniziato a percuoterlo.

L’aggressore si è dato alla fuga e, poco dopo, ha deciso di prendersela con un altro passante. Il secondo pestaggio è andato in scena in via Cascina Bellaria. Il 31enne ha deciso di prendersela questa volta con un pensionato 80enne. Gli ha tirato addosso una bicicletta e lo ha preso a calci e pugni.

L’intervento della Polizia locale

Fortunatamente, prima che l’uomo potesse fare dal mare ad altri, è intervenuta a bloccarlo una pattuglia della polizia locale. La volante stava transitando in zona quando è stata richiamata da molte segnalazioni di alcuni passanti. Il 31enne è stato dunque fermato e portato nel carcere di San Vittore. Per il momento non avrebbe fornito alcuna spiegazione sul suo comportamento.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.