Carola Rakete insultata: “Spero ti violentino ‘sti negri”

Carola Rakete, la capitana della Sea Watch, è stata arrestata e si trova ora agli arresti domiciliari. Verrà presto processata per direttissima e può rischiare una condanna da 3 a 10 anni.

Carola Rackete
Carola Rackete

Carola Rakete, la capitana della Sea Watch, è stata arrestata e si trova ora agli arresti domiciliari. Verrà presto processata per direttissima e può rischiare una condanna dai 3 ai 10 anni. Mentre le forze dell’ordine la caricavano su una voltante, però, Carola si è vista ricevere una valanga di insulti. Molti di questi, poi, erano a sfondo razziale e sessisti.

Carola Rakete insultata

Spero che ti violentino ‘sti negri”, ha urlato qualcuno nascosta tra la folla. E ancora: “Ti piace il ca…o dei neri”. “Zingara, venduta, vattene, vergognati. Devi andare in galera”. Inoltre, sono stati insultati anche i deputati Pd saliti a bordo della nave: “Vi devono violentare le mogli”. Il video con gli insulti è stato pubblicato e postato sulla sua pagina Facebook dal senatore del Partito democratico Davide Faraone.

Una delle persone resasi protagonista degli insulti, un giovane, è stato intercettato dall’Adnkronos. Ai microfoni dei giornalisti si è giustificato dicendo: “Ero ubriaco stanotte, chiedo scusa alla comandante Carola per averle rivolto quegli insulti sessisti. Mi dispiace ma ero arrabbiato perché due giorni prima dei tunisini avevano molestato la mia ragazza e ce l’avevo con loro. In ogni caso non sono leghista ma voto per il M5S.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.