Terrorismo islamico: arrestato foreign fighter italo-marocchino

Nuova operazione contro il terrorismo islamico: arrestato un foreign fighter di 25 anni, italo-marocchino, che si era unito alle milizie

terrorismo islamico
terrorismo islamico

Non si placa la minaccia del terrorismo islamico: un foreign fighter italo-marocchino è stato arrestato dalla polizia di Brescia. Su di lui pende l’accusa di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo. Il 25enne Samir Bougana è nato iun provincia di Brescia, ma nel 2013 si era arruolato nelle milizie qaediste in Siria. In seguito si era trasferito in Germania, dove aveva cominciato a frequentare ambienti islamisti. Questa forse una delle cause della sua radicalizzazione, a seguito di cui si era unito alle milizie dello Stato Islamico.

Arrestato per terrorismo islamico un foreign fighter italo-maorcchino

Le indagini a suo carico sono partite nel 2015 sulla base elle segnalazioni pervenute all’antiterrorismo da parte delle autorità tedesche che avevano avviato indagini anche sulla moglie turca del giovane. Infatti, la donna aveva raggiunto il marito dopo pochi mesi. L’arresto di Bougana era stato fortemente sollecitato dalla Procura Distrettuale di Brescia e dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo. Le forze dell’ordine hanno però potuto arrestare il 25enne grazie ad un’operazione internazionale, a cui ha collaborato anche l’Fbi statunitense. Le autorità americane infatti hanno tenuto i contatti con le forze curdo-siriane a cui Bougana si era arreso nell’agosto 2018.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.