Cosimo Stano, si aggrava la posizione degli aggressori del pestaggio di Manduria

Si aggrava la posizione degli autori delle vessazioni subite nel tempo da Antonio Cosimo Stano. Al momento vi sono 23 indagati tra cui 3 minorenni.

Cosimo Stano
Cosimo Stano

Le vessazioni, subite da Antonio Cosimo Stano, sono state continue nel tempo e prolungate. L’uomo di 66 anni è morto lo scorso mese di aprile in seguito a una serie di aggressioni e anche di rapine da parte di vari gruppi di giovani. Tutti questi episodi sono stati giudicati come concause del decesso dell’uomo.

Cosimo Stano e il pestaggio di Manduria

La Questura di Taranto, mediante una nota, ha spiegato gli accertamenti relativi all’esame autoptico e alla documentazione clinica. L’analisi, in questo caso, aggrava di fatto la posizione dei soggetti indagati: al momento si tratta di 23 tra cui soltanto in tre con la maggiore età. Tra essi vi è anche una ragazzina, iscritta alla chat, e un 13enne giudicato non imputabile, secondo l’Ansa, per la propria età.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.