Condannato l’uomo che uccise la figlia perché non voleva bere il latte

Ergastolo per il padre che in Texas uccise la figlia adottiva per punirla di non aver voluto bere il latte e ne gettò il cadavere in uno scarico fognario.

Sherin Mathews
Sherin Mathews

Ergastolo per il padre che in Texas uccise la figlia adottiva per punirla di non aver voluto bere il latte e ne gettò il cadavere in uno scarico fognario. La giuria ha emesso un verdetto unanime contro Wesley Mathewhs, accusato dell’omicidio della piccola Sherin, di soli 3 anni, sua figlia adottiva, avvenuto nell’ottobre del 2017. Due settimane dopo la scomparsa della bambina, che il padre aveva denunciato ammettendo che l’aveva messa alla porta per qualche minuto perché non aveva voluto bere il latte per colazione, il suo corpo venne ritrovato semi decomposto in un canale di scolo della fogna.

Il padre venne indagato e da allora iniziò a fornire una lunga e debole sequela di versioni: che lui non sapeva niente e poi che la piccola era soffocata mentre era ancora in casa e che per paura ne aveva gettato il corpo. Questa versione aveva retto anche in aula, dove Mathews era stato chiamato a deporre dal giudice. Sherin era stata adottata da una famiglia indiana nel 2016 e, secondo il difensore del padre, aveva goduto di un incondizionato amore nella sua nuova casa, un amore che divenne panico quando la bambina soffocò in casa e il padre non chiese aiuto ma ne fece scomparire il corpo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.